La C.I.L.-Confederazione Italiana per il Lavoro e l'Occupazione

La C.I.L.

GLI OBIETTIVI DEL SINDACATO

  • crescita e occupazione

  • contrasto della disoccupazione e delle conseguenze afferenti la crisi

  • incrementare e modernizzare il lavoro pubblico

  • favorire la erogazione di prestiti all'’economia reale del paese

  • alleggerire la pressione fiscale sui fattori di produzione e sui lavoratori

  • combattere l’evasione fiscale reale, l’economia sommersa e il lavoro irregolare

  • ridurre il gap del trattamento salariale discriminante tra il centro nord del paese e il mezzogiorno

  • attuare le migliori riforme per il mercato del lavoro e la consequenziale fissazione ottimale dei salari

  • creazione di nuovi posti di lavoro coerenti con l’eccellenza del Made in Italy

  • garantire ai giovani una immediata collocazione sul mercato del lavoro al termine del corso di studi

  • lavorare per un riequilibrio dignitoso nel trattamento delle persone diversamente abili e degli invalidi (coerente con l’art. 38 della Costituzione della Repubblica Italiana)

  • lotta alle discriminazioni per aiutare categorie più’ a rischio di discriminazione per entrare nel mercato del lavoro: donne, genitori soli, giovani, uomini e donne con disabilità, detenuti e persone con precedenti penali. 

  • parità di retribuzione a parità di lavoro:
    nel 1976 Gabrielle Defrenne, un’assistente di volo belga, adì la Corte di giustizia della Comunità europea dichiarando che la Sabena, il suo datore di lavoro, la pagava meno rispetto ai suoi colleghi di sesso maschile per lo stesso tipo di lavoro. La Corte riconobbe che il fatto rappresentava effettivamente una violazione dei suoi diritti basata sul sesso, gettando così le basi per il futuro sviluppo della normativa europea sulla parità uomo donna.



info@confederazionecil.it